Festival

di letteratura di montagna, viaggio, avventura

Gli eventi di luglio

4 luglio, Ameno, Museo Tornielli, Piazza Marconi 1

Ore 17.00 I Giardini di Calvino
Fabio Di Carlo dialoga con Ghisi Grütter

Evento realizzato da LetterAltura in collaborazione con Asilo Bianco e Biblioteca Civica Giulio Macchi – Ameno e inserito nel programma di Studi Aperti

Per Fabio Di Carlo, appartenente a una generazione di architetti che considera Italo Calvino un must da leggere e citare, l’autore de Il barone rampante è una passione, una poetica ossessione e l’oggetto di una ricerca scientifica. Ed è proprio con gli occhi del paesaggista che ne rilegge i testi. “Tutta l’opera di Calvino è in sé densa di figurazioni di giardini e di visioni
di paesaggi”. Ne parlerà con l’architetto Ghisi Grütter.

5 luglio, Verbania

Ci scusiamo con il pubblico di LetterAltura e di Enzo Napolillo per aver dovuto annullare l'incontro con l'autore, pronto a venire a Verbania e assolutamente incolpevole della disdetta improvvisa, in programma il 5 luglio nel Parco Besozzi Benioli a causa di motivi interni all'organizzazione. L'incontro è in programma il 25 luglio.

11 luglio, Premeno, Villa Bernocchi, Viale Marsaglia 7

Ore 17.00 LetterAltura a Villa Bernocchi
Lake Verbanus. Il Lago Maggiore e gli scrittori paesaggisti di lingua inglese

Laboratorio di lettura a cura del Professor Enrico Reggiani (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano)

Come “scrivono il paesaggio” del Lago Maggiore gli autori di lingua inglese che lo hanno frequentato nei secoli? Come lo hanno invece ritratto quelli che non hanno potuto che immaginarlo da lande più o meno remote? A queste (e altre) domande risponderà questo laboratorio su tempi, spazi e figure umane con cui la letteratura di lingua inglese ha celebrato il Lake Verbanus.

12 luglio, Alpe Colle (metri 1238, Oggebbio)

A partire dalle ore 11.30 camminata con gli autori dall’Alpe Colle al Monte Spalavera (1535)
Difficoltà T (turistica)
In vetta con gli autori
Incontro con Francesco Trento e Giampaolo Simi

Evento in collaborazione con Librarsi Spalavera

12 luglio, Vogogna, Castello Visconteo, Via Castello

Ore 17.00 LetterAltura a Vogogna
Il ragazzo selvatico si racconta

Incontro con Paolo Cognetti in dialogo con Danila Tassinari

Intermezzi musicali del duo passAmontagne

A seguire degustazione di prodotti tipici locali a cura del Consorzio Mieli del Lago Maggiore e delle sue Valli e delle Associazioni Craver, Blufrutti e Brisaula della Val d’Ossola.

L'evento è inserito nel progetto PerpendicolArte - Torino e le Alpi. Con il sostegno di Compagnia di San Paolo.

Partner del progetto sono le associazioni Passamontagne, Myself, LetterAltura, Mastronauta, ABC-Fera teatro e l'ente Parco Nazionale della Val Grande.

Qual è lo sguardo di un artista, di uno scrittore, sulle montagne? Che stimoli offre l’ambiente alpino? E dalla montagna, cosa si vede? Perché un giovane decide di andare a vivere in montagna? A queste e a molte altre domande risponderà Paolo Cognetti autore di Ragazzo selvatico. Quaderno di montagna.

25 luglio, Verbania,Parco Besozzi Benioli

ore 18.30 – Verbania – Parco Besozzi Benioli (in caso di pioggia Chiesa di Santa Marta).
Incontro con Enzo Napolillo

Quinto appuntamento con il programma "Off" di Letteraltura. Sabato 25 luglio sarà la volta di Enzo Gianmaria Napolillo che - nella splendida cornice del Parco Besozzi Benioli di Intra -  presenterà, alle ore 18.30, la sua ultima fatica letteraria "Le tartarughe tornano sempre", Feltrinelli Editore.

Un'isola è libertà e prigione. Lo sanno bene i ragazzini che corrono nei sentieri arsi dal sole, tra i rovi e la polvere, con il mare sconfinato sullo sfondo. L'isola, mai nominata ma riconoscibile, è Lampedusa. Salvatore vive con i genitori, il padre pescatore e la mamma che cuce centrini per i turisti. Giulia vive a Milano, con il padre architetto di successo emigrato nel continente e la madre casalinga. Da sempre Giulia e Salvatore aspettano l'estate per ritrovarsi ogni anno, diversi eppure uguali. Sui sellini delle biciclette, con i pedali premuti al massimo e uno spazio da colmare di parole e promesse. Mani strette prima di una nuova partenza e tante lettere in una busta rosa per non restare soli nel freddo dell'inverno. Finché, una mattina, nell'estate in cui tutto cambierà, Giulia e Salvatore scoprono il mondo che sta dall'altra parte: il corpo di un ragazzino che rotola sul bagnasciuga come una marionetta e tanti altri corpi nell'acqua, affogati per scappare dalla fame, dalla violenza, dalla guerra. Gli sbarchi dei migranti cominciano e non smettono più. L'isola muta volto, i turisti se ne vanno, gli abitanti aiutano come possono. Quando Giulia torna a Milano, il filo che la lega a Salvatore si allenta. La vita non è più solo attesa dell'estate e amore sincero. La vita è anche uno schiaffo, un risveglio, la consapevolezza del dolore e delle differenze. Una scoperta che travolge i due ragazzi e che darà valore a tutte le loro scelte, alla distanza e alla vicinanza.

Un romanzo attualissimo che vale forse più di tante inchieste giornalistiche e che affronta il tema delle migrazioni con sensibilità e accuratezza. A dialogare con Enzo Napolillo saranno chiamati Karim Fael e la dottoressa Chiara Fornara, direttrice del Consorzio dei servizi sociali del Verbano che ci parlerà di come la città ha vissuto e sta vivendo l'accoglienza di decine di richiedenti asilo ospitati nella provincia del Verbano Cusio Ossola.

 

 

 
Contatti Facebook Twitter YouTube
 

LetterAltura è patrocinata e sostenuta da
 

All rights reserved © 2007-2010 Associazione Culturale LetterAltura
Associazione con personalità giuridica privata - Determinazione Regione Piemonte n° 169 del 20/03/2013
Privacy | Disclaimer | P. IVA IT02052260037 | c/o Hotel Il Chiostro • via Fratelli Cervi, 14 • 28921 Verbania (VB) | tel. 0323 581233