Festival

di letteratura di montagna, viaggio, avventura

I Balcani: le montagne della nuova Europa

Venerdì, 27 Giugno 2008

I Balcani: le montagne della nuova Europa I canti epici in endecasillabi tratti da poesie magniloquenti e utili a creare cultura ed identità territoriale sono progressivamente degenerati ed utilizzati in chiave politica, strumentalizzati da movimenti reazionari per fomentare odio verso serbi e islamici bosniaci. Questa una delle riflessioni emerse nel confronto a tre voci sui Balcani organizzato da LetterAltura in collaborazione con la Rappresentanza a Milano della Commissione Europea.

L’incontro di oggi al Chiostro con Giacomo Scotti (narratore, poeta e saggista Italo-croato) e Sergej Roic (saggista e politologo)  ha mostrato quanto la situazione balcanica, con i suoi sviluppi politici, rallenti l’integrazione dei vari stati nell’Unione Europea.

Ci sono forse nei paesi della penisola balcanica troppi popoli, troppe tradizioni, etnie e stati molto diversi che producono, domanda Matteo Fornara, conduttore dell'incontro, "più storia di quanta possono digerirne?".

"Quella dei Balcani è una situazione estremamente complessa - ha spiegato Scotti - la penisola balcanica, un tempo parte di un impero diviso tra cristiani ortodossi e cristiani cattolici si è progressivamente frammentata in una moltitudine di popoli ed etnie differenti. Un dato però lascia sperare in una possibile futura volontà di integrazione nell'Unione Europea. I censimenti della popolazione del 1991 dimostrano come su 23 milioni di abitanti ci siano stati 3 milioni di matrimoni misti tra serbi e croati”.

Anche Sergej Roic è ottimista: “Comunque condizione fondamentale per il commercio ed i rapporti internazionali all’interno dell’UE è che gli stati riducano il proprio  nazionalismo sfrenato, solo in questo modo i cosiddetti "Settenani" nati dall’ex Jugoslavia possono garantirsi l’integrazione che conviene a tutti loro”.

 
Contatti Facebook Twitter YouTube
 

LetterAltura è patrocinata e sostenuta da
 

All rights reserved © 2007-2010 Associazione Culturale LetterAltura
Associazione con personalità giuridica privata - Determinazione Regione Piemonte n° 169 del 20/03/2013
Privacy | Disclaimer | P. IVA IT02052260037 | c/o Hotel Il Chiostro • via Fratelli Cervi, 14 • 28921 Verbania (VB) | tel. 0323 581233