Festival

di letteratura di montagna, viaggio, avventura

CINEMAMBIENTE 2007 COMPIE DIECI ANNI

Mercoledì, 10 Ottobre 2007

CINEMAMBIENTE 2007 COMPIE DIECI ANNI Dall’11 al 16 ottobre torna a Torino il Festival Cinemambiente, diretto da Gaetano Capizzi e organizzato dal Museo Nazionale del Cinema, quest’anno alla decima edizione.

Dieci anni di grandi film di impegno e denunce. Tempo di valutazioni e di festeggiamenti. Bilancio in rosso per l’ambiente, perché la crisi del pianeta si è fatta sempre più drammatica, bilancio in attivo per una manifestazione considerata il più importante appuntamento cinematografico italiano dedicato alle questioni ambientali.
 
120 Film raccontano in sei giorni lo stato del nostro pianeta: si spazia dalle pellicole prodotte ed interpretate dalle grandi star americane, alle produzioni delle associazioni ambientaliste, dalle attività di EcoKids (un festival nel festival, che grazie all’appoggio di volontari e personaggi del mondo dello spettacolo porta il cinema ambientalista nelle scuole elementari) agli incontri organizzati da Amnesty International. Proiezioni che avvengono in larga misura alla Multisala Massimo di Via Verdi 14 a Torino, ma anche in altri luoghi della città e dei dintorni di Torino.

Tre come sempre le sezioni competitive del Festival: il Concorso Internazionale Documentari, il Concorso Italiano Documentari ed il Concorso Cinema di Animazione.

L’attivismo ambientalista conquista Hollywood e Cinemambiente presenta, con moltissime anteprime italiane, i film ambientalisti che coinvolgono le grandi star americane. Dopo l’inaugurazione con l’anteprima assoluta per il nostro paese del film “The 11th Hour” scritto, prodotto e interpretato da Leonardo di Caprio, il Concorso Internazionale annovera infatti la presenza di diverse star. “The Great Warming”, è narrato da Keanu Reeves e Alanis Morissette e considerato tra i  migliori film sul tema del riscaldamento globale.  “Who Killed the Electric Car?”, che  indaga sulla scomparsa delle auto elettriche in California dopo il fortunato lancio del 1996, viene invece raccontato da Martin Sheen e sostenuto dalla partecipazione di personaggi come Tom Hanks e Mel Gibson.

Divi di Holliwood a parte, da segnalare l’unico film italiano in concorso nella sezione internazionale: “Il mio paese” di Daniele Vicari. Un documentario che ripercorre le tappe dell’inchiesta che diede origine al celebre film tv “L’Italia non è un paese povero”, viaggio in Italia commissionato nel 1960 da Enrico Mattei a Joris Ivens per raccontare i cambiamenti provocati dalla metanizzazione.

Temi scottanti, linguaggio inedito e caparbietà sono gli ingredienti principali anche delle sezioni dedicate ai documentari italiani. Tra gli altri è da non perdere “13 variazioni su un tema barocco” di Alessandro Gagliardo, Antonio e Christian Longo, film che documenta la battaglia degli ambientalisti contro le trivellazioni dei petrolieri americani in Val di Noto (campagna appoggiata dallo scrittore siciliano Andrea Camilleri). Un esempio di come analisi e denunce interessanti possano nascere anche con la povertà di mezzi che caratterizza la produzione documentaristica italiana.

Per la sezione Cinema di Animazione c’è attesa per il cortometraggio brasiliano “Tyger”, ispirato all’omonimo poema di William Blake.  Cinque intensi minuti frutto di un’avanguardistica sperimentazione tecnica e linguistica che raccontano, con lo stile di un videoclip musicale, l’arrivo in una grande città di una tigre gigante e misteriosa.

Il Festival Cinemambiente non si esaurisce con i suoi concorsi. E’ infatti molto intenso il cartellone degli eventi paralleli, consultabile su www.cinemambiente.it. Sito sul quale, tra l’altro, il pubblico potrà caricare filmati a “tema verde” realizzati con il videofonino. I migliori verranno premiati da una giuria di giovani.

Tutte le proiezioni sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.
Per info: Tel +39 011 81 38 860, www.cinemambiente.it, festival@cinemambiente.it

 

 
Contatti Facebook Twitter YouTube
 

LetterAltura è patrocinata e sostenuta da
 

All rights reserved © 2007-2010 Associazione Culturale LetterAltura
Associazione con personalità giuridica privata - Determinazione Regione Piemonte n° 169 del 20/03/2013
Privacy | Disclaimer | P. IVA IT02052260037 | c/o Hotel Il Chiostro • via Fratelli Cervi, 14 • 28921 Verbania (VB) | tel. 0323 581233