Festival

di letteratura di montagna, viaggio, avventura

Luca Mercalli annuncia la fine dei ghiacciai alpini

Venerdì, 29 Giugno 2007

Luca Mercalli annuncia la fine dei ghiacciai alpini "I ghiaccia delle Alpi, perlomeno i più piccoli, sono destinati a scomparire entro i prossimi 30 anni". Un frase che può suonare quasi come una sentenza di morte, ma che il noto meteorologo e uomo di comunicazione Luca Mercalli ha pronunciato con estrema fermezza nel pomeriggio di LetterAltura.

"Non sono io a dirlo" prosegue Mercalli "sono gli scienziati dell'Università di Zurigo. Grazie alla ricerca scientifica, che studia i fanghi, i pollini, il legno di ere lontane, estraendolo a volte anche da tetti e altari di antiche chiese,  oggi siamo in grado di ricostruire la storia del clima del pianeta terra, distinguendo tra dati reali e dati che in parte hanno il sapore della leggenda. E così riusciamo a svelare le tendenze del clima".

Il giornalista di Repubblica Leonardo Bizzaro ha rivolto al celebre meteorologo alcuni interrogativi, domande molto simili a quelle che tutti noi ci poniamo leggendo giornali o ascoltando notiziari. In particolare Bizzaro ha chiesto a Mercalli se sia giustificabile il clima di catastrofismo e allarmismo con cui, soprattutto nel corso degli ultimi mesi - dopo l'inverno più caldo e siccitoso della storia della meteorologia - sono stati preannunciati siccità e caldo da record per l'estate 2007. Immediata e chiara la risposta di Mercalli: "Oggi abbiamo un problema con l'informazione: i giornali hanno la necessità di approfondire gli argomenti connessi ai cambiamenti climatici. Tornando alla situazione attuale, bene ha fatto la protezione civile ad allertarsi, perchè l'inverno è stato davvero siccitoso. Ora è piovuto, specie al nord ovest, ma avrebbe anche potuto non piovere considerate le continue anomalie degli ultimi mesi, e in quel caso, grazie all'allarme, avremmo avuto un piano di emergenza. Questa si chiama prevenzione". Ha proseguito Mercalli: "Il catastrofismo è invece giustificato nel lungo periodo, perchè, come detto, i ghiacciai si stanno ritirando: negli ultimi 5000 anni non sono mai stati così piccoli, ne è una testimonianza il ritrovamento della mummia Oetzi sulle Alpi italo-austriache".

E per i prossimi giorni, sui cieli di LetterAltura, Luca Mercalli annuncia bel tempo, con basso rischio di temporali; un lieve peggioramento del tempo dovrebbe subentrare nel corso della giornata di domenica (fonte delle previsioni è la squadra di Mercalli, ovvero Nimbus.it).

 

 
Contatti Facebook Twitter YouTube
 

LetterAltura è patrocinata e sostenuta da
 

All rights reserved © 2007-2010 Associazione Culturale LetterAltura
Associazione con personalità giuridica privata - Determinazione Regione Piemonte n° 169 del 20/03/2013
Privacy | Disclaimer | P. IVA IT02052260037 | c/o Hotel Il Chiostro • via Fratelli Cervi, 14 • 28921 Verbania (VB) | tel. 0323 581233